Sapone solido vs liquido. E tu a chi appartieni?

” E tu a chi appartieni?”
Questa è la tipica domanda che un siciliano ti porge quando non sa chi sei.
Un siciliano se prima non ti inquadra, non si sforza neanche di intrattenere una conversazione con te. Non può fare a meno di soddisfare il suo bisogno primario e primordiale di farsi i fattacci tuoi.
Per cui la domanda di cui sopra è scontata.

Pensandoci, siamo un po’ tutti abituati a dare un’etichetta alle persone. Sarà insito nell’animo umano, non so. Ma alzi la mano il primo che non ha mai etichettato e non è stato mai etichettato.
Aggiungo, tuttavia, che io le etichette le ho sempre odiate.
Ho profondamente detestato, nella mia adolescenza, tutti gli Sherlock Holmes  de Noantri, che hanno cercato nel tempo di inquadrarmi, decodificarmi, incasellarmi. Con quelle domande così penetranti e quelli occhi a punto interrogativo talmente chiusi e appuntiti che sembrava mi volessero st…..ummh …lasciamo perdere..
Scemenze e traumi infantili a parte, arrivo al punto.
Nel tempo sono stata talmente divorata dalla logica della classificazione, che non riuscivo a immaginare un oggetto se non nel ruolo per cui era stato pensato.
Così nella mia testolina, ad esempio, il sapone per le mani era un sapone per le mani, il sapone corpo era un sapone per il corpo, lo struccante era uno struccante. E così via.
In realtà quello che ho capito è che etichettare è superfluo.
Non ci vogliono mille tipi di prodotti diversi per pulire, per detergere, per idratare ecc.
All’inizio di questo percorso mi focalizzavo su come trasformare un sapone solido (con una buona composizione) in un sapone liquido. Volevo cambiargli etichettatura!
Ho cambiato idea. Il sapone solido va benissimo così come è.

Va bene per i piatti, va bene per lavare il pavimento, va bene per il corpo.

L’unica cosa che mi risulta ancora scomoda è usarlo per lavare i vestiti in lavatrice.
E via di lista dei pro:
1. Nella logica del zero waste risulta perfetto perché non ha bisogno di incarti voluminosi e soprattutto di plastica
2. Occupa poco spazio, dunque a parità di volume, se ne può trasportare una maggiore quantità
3. Dura di più
In conclusione sapone solido vs sapone liquido 3-0.  E tu a chi appartieni?
A presto.

Tagged: , , , , , , , ,

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: